sabato 13 ottobre 2018

PER CHI TIFA " FORZA SPREAD"



Deficit pubblico: L'Europa difficilmente metterà l'Italia in ginocchio.

La strategia italiana di sfiducia nei trattati europei lascia solo cattive soluzioni ai leader europei. Se chiudono un occhio sulle trasgressioni italiane, tolgono la poca credibilità che rimane alle regole comuni. Se entrano in conflitto, anche verbalmente, con il governo italiano, permettono a Di Maio e Salvini di rappresentarsi come i garanti della sovranità popolare contro l'establishment.

Inoltre, Emmanuel Macron o Bruno Le Maire sono veramente qualificati a dare lezioni all'Italia, loro che hanno appena annunciato un disavanzo al 2,8% del PIL nel 2019, avendo inoltre, a differenza dell’ Italia, un saldo primario ancora in deficit ?

Come potrebbe la Commissione europea fare la predica all'Italia senza dire nulla per la Francia?

L'importanza della pressione dei mercati non va esagerata.

Alcuni economisti molto popolari in Italia criticano la BCE per non aver fatto tutto quanto è in suo potere per garantire la convergenza dei tassi italiani nei confronti dei tassi francesi e tedeschi, nonostante una SITUAZIONE FISCALE ABBASTANZA INVIDIABILE. l'Italia è l'unico principale paese dell'OCSE a mantenere un saldo primario - un saldo fiscale escluso l'interesse del debito - in attivo rispetto ai primi anni '90. D'altro canto, finché l'Italia riesce a finanziarsi abbastanza bene sui mercati, non devono preoccupare troppo le variazioni giornaliere dei tassi. Poiché il suo debito pubblico ha una durata media di sette anni, le fluttuazioni a breve termine dei suoi tassi hanno un impatto minimo sulla spesa complessiva per interessi. Gli oneri molto alti (poco meno del 4% del PIL, quasi il doppio della Francia) derivano dal peso del debito pubblico ereditato e dalla crisi finanziaria del 2008 come dal tasso d'interesse elevato dopo il 2010. Un retaggio di cui l'attuale coalizione al potere non è responsabile.


 (  Articolo comparso nei giorni scorsi sul quotidiano francese Le Figaro, mai tenero verso l’ Italia – traduzione dal’ originale l francese )



PER SAPERNE DI PIU’ I LIBRI DELLA LANTERNA CONTRO L’ USUROCRAZIA INTERNAZIONALE :