lunedì 2 ottobre 2017

ANCHE QUESTA E' PIDDINIA


Nel mentre i mezzi i distrazione di massa tengono occupate le plebi con spettacoli pirotecnici, PD e Partito dei Magistrati procedono come un rullo compressore allo smantellamento di ciò che rimane della proprietà privata.

Non solo tassando a più non posso ogni bene e proprietà, non solo espropriando gli immobili dei cittadini per installarvi d'autorità clandestini e finti profughi, ma ora anche impossessandosi «cautelativamente» dei beni personali di chiunque essi vogliano.

Secondo il ministro Orlando: «Io penso, forse anche per il mio retaggio ideologico, che la certezza della proprietà possa essere messa in discussione, quando la proprietà è di dubbia provenienza».

Se a un PM viene un dubbio sulla «provenienza» della tua casa o del tuo conto corrente, è dunque legittimo che ti venga (cautelarmente) sottratta. Poi, una volta ridotti alla fame e buttati in strada, con molta calma, stabilirà se la scelta era giustificata o meno. Cosa c'è di più «garantista» di così?


Paolo Sensini