martedì 22 novembre 2016

SALUTI DALL' ARCOBALENO DELLA PACE....


Dall'arcobaleno della Pace alla balena bianca della guerra.


Salve, i numerosi impegni mi hanno tenuto lontano dalle epistole, ma sono ritornato, ancora non sono defunto, con grande rammarico dei pidicompagnuccini ovviamente.. E' proprio notizia di questi giorni che quel cattivone di Vova (Putin) minaccia di fare la guerra... Ma a chi? Ai vicini, secondo la NATO, ovviamente.... Dopo aver fatto la guerra agli Ucraini (o sono stati gli Ucraini a fare la guerra ai russi che abitano nell'Ucraina orientale in larghissima maggioranza e che vogliono l'indipendenza? Vedasi PRINCIPIO DI AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI, affermato dal Presidente USA Wilson all'indomani della prima guerra mondiale e rispolverato in Crimea ed Ucraina orientale per l'occasione con un referendum organizzato dai russi). Sembra, anzi è certo per la Nato, che l'orco cattivo del Cremlino stia pianificando una guerra contro i Paesi Baltici. Allora, vediamo di meditare insieme un pochino sulla storia più recente, ammesso che ci sia ancora qualcuno che abbia voglia di ragionare. 

La Russia nella sua lunga storia non ha quasi mai fatto una guerra attaccando per prima: XIX secolo, Napoleone tenta di invadere la Russia e sappiamo come è andata. XX secolo Hitler pensa di sbaragliare in poco tempo l'esercito russo, decidendo di iniziare la campagna di Russia, nonostante Mussolini lo avesse ammonito nel “non fare guerra agli spazi” e di concentrare tutte le sue forze nel Mediterraneo. Anche in questo caso sappiamo come è andata a finire. Sul fronte russo sono morti milioni di soldati tedeschi che avrebbero potuto combattere nel Nord Africa, conquistare Malta e l'Egitto, mettendo così in ginocchio l'Inghilterra. Adesso già mi sembra di sentire quei “fenomeni” di coerenza del PD dire: “ Ah, la destra..., l'estrema destra (?)... hanno sempre il vizio di fare guerre... Ma, sogno o son desto? Quando Belgrado fu bombardata e ridotta ad un cumulo di macerie al governo non c'era D'Alema? Quando dico D'Alema non alludo al D'Alema senior, cioè al padre di Massimo, che era un fascistone, ma proprio al figlio post-comunista! Incredibile, la “sinistra” arcobaleno fa la guerra? Si dirà, ma l'hanno fatta per portare la democrazia e per difendere i Kossovari, che, a dire il vero, non hanno neppure organizzato un referendum per chiedere se la maggioranza della popolazione locale, a stragrande maggioranza ortodossa nel nord della regione (nelle città di Mitrovica, Jakovica e Pec c'erano numerosi monasteri ortodossi, adesso non so...) voleva staccarsi da Belgrado, perché tanto l'hanno ottenuta con le armi! “Ma cosaaa dici Andrea, hanno portato la democrazia!”. 

Mi sembra di sentirli alcuni miei parenti e pure tutti i miei vicini di casa demosinistrocristiani – renziani... Che fenomeni, mi permetto di osservare, l'han portata senza neppure aver avuto bisogno di sentire un parere! E nello stesso tempo hanno creato un bel bubbone islamico nel cuore dei Balcani, di cui non ne avevamo proprio bisogno! E poi cos'è questa mania che hanno, che per portare qualcosa, il socialismo prima e la “democrazia” poi, debbano sempre usare le armi! Capitolo secondo: guerra alla Libia. Anche in questo caso il motivo era quello di portare per l'ennesima volta la democrazia con l'aiuto di quell'altro beota, vero “genio” della politica internazionale: il pipistrellone dalle lunghe orecchie di stanza alla Casa Bianca. Si dirà “ma Sarkozy mica è di sinistra”! E la guerra voleva farla... Certamente che la voleva fare, ma per gli interessi egoistici del suo Paese! Alla faccia dell'Europa Unita! Da notare che dappertutto o quasi, non solo le destre, ma anche le sinistre (tranne quella italiana che è abile a fare SOLO gli interessi delle altre nazioni) sono vicine agli interessi del proprio Paese. I comunisti russi erano non solo patrioti, ma addirittura nazionalisti! Orbene, il centrodestra italiano titubante nel fare la guerra contro Gheddafi, alla fine ha ceduto alle trame belliche ordite dal noto massone “comunista” (si fa per dire, dato che è molto amico della BCE) del Colle, ultranovantenne che gode di ottima salute (purtroppo!) e che ovviamente non poteva non trovare l'approvazione di tutto il PD! E così ancora una volta la “sinistra” italiana (le virgolette sono d'obbligo, perché quando si tratta di quattrini, banche, assicurazioni il PD fa una politica addirittura di estrema destra finanziaria!) ha dichiarato una guerra a qualcuno. Alla faccia del vessillo arcobaleno! 




E adesso? Adesso il PD nella persona del Granduca delle chiacchiere di Toscana e del ministro Gentiloni hanno accolto con entusiasmo l'invito del segretario Nato Stolten berg (“nome omen”, dicevano gli antichi Romani) di inviare soldati ai confini con la Russia per difenderli, perché  la Russia è una minaccia! Io nella mia ignoranza pensavo invece che la minaccia fosse l'Islam, pensavo che la minaccia per l'Occidente fosse quella politica de “La toppa è peggio del buco” portata avanti da Obama e della quale ho diffusamente scritto in una mia lettera precedente. Sì, perché dove han fatto fuori un ras o un dittatore per portare la “ democrazia” (con l'esercito, ovviamente..) alla fine si sono affermate delle pericolosissime teocrazie islamiche! Ma si sa, io non capisco niente, e  le destre sono razziste, guerrafondaie e persino sono a favore delle banche... E così la “sinistra” ormai democristianizzata, diventata una balena bianca con qualche striatura rossa, tanto per tenersi buoni i voti di qualche partigiano “rimbambito” dall'età che  implacabilmente avanza per noi tutti, si sta avviando con i toni retorici, duceschi del Granduca di Toscana a mandare soldati italiani in Estonia per fronteggiare la “terribile” minaccia di Vova, alla stregua di una nuova Operazione Barbarossa, anzi è meglio dire Balenabianca.  

E tutte le migliaia di islamici che arrivano sui barconi? Non è che per caso – dico per caso - fra di loro potrebbe PER CASO esserci un piccolo 5% di terroristi? Noo, assolutamente no, sono venuti da noi per arricchirci culturalmente... Già, ce n'era bisogno, perché  ormai decine e decine di giovanissimi italiani laureati se sono  andati dall'Italia e altrettanti se ne andranno. Verranno in compenso, però, sostituiti da centinaia di migliaia di afro - islamici. Un vero “affare” per l'Italia: non fanno nulla per trattenere i giovani cervelli, che evidentemente per il PD non sono una risorsa (eh, sì perché chiunque ragioni per il PD NON potrà essere MAI una risorsa, SEMMAI è un problema...) per prendere invece un altro tipo di “risorsa”, quella che ogni giorno vediamo bighellonare nelle piazze, mentre si trastulla con tablet e telefonini di ultima generazione e sostare davanti ai supermercati in attesa di ricevere qualche soldo...  E con la Russia come la mettiamo? Se il PD intraprende altre azioni militari, il vessillo arcobaleno della Pace dove va a finire? Si è perso? Noo, ce l'hanno infilato nel c... quelli del PD! E non ce ne siamo neppure accorti! Vorrà dire che il giorno in cui andremo in bagno per liberarci, ne faremo, anzi la faremo, di tutti i colori!

Un caro e colorito saluto arcobaleno a tutti dal vostro Andrea Mantellini di Forlì