giovedì 1 settembre 2016

NELLA TERRA DI BENGODI



Figlia di benestanti, si era ritoccata la pancetta. Ma ha scelto di venire qui da "clandestina" e finta profuga  - In due giorni sbarcati in Italia 7.000 clandestini.


Nuove " risorse" in arrivo.

Tra gli ultimi immigrati soccorsi e fatti approdare al porto di Pozzallo (Ragusa) circa quattrocento persone - c'è anche lei: una giovane marocchina che accusava dolori all'addome. Tutti i media hanno pianto calde lacrime nel dare la notizia, sottolineando come questi fossero i segni dei pericoli sanitari  dei " profughi" nell' affrontare la perigliosa traversata del mar Mediterraneo. La donna venne prontamente ricoverata in ospedale. In ospedale il fatto si è rivelato molto, molto diverso....

La finta profuga , A.M., queste le iniziali del nome, 27enne originaria del Marocco, si era sottoposta non meno di trenta giorni prima nel suo paese d'origine a un'addominoplastica, ovviamente a pagamento. 

Si tratta di un intervento di correzione del rilassamento addominale e in alcuni casi viene rimosso il grasso o tessuto adiposo in eccesso per tendere la parete addominale. Insomma si era tolta la «pancetta», chirurgia plastica che tanti  vorrebbero fare ma che non possono permettersi. Alcuni siti medici specialistici sottolineano che questa tipologia di intervento non è volta alla riduzione del peso, quanto al miglioramento estetico della regione addominale.

Sbarcata a Pozzallo, la ragazza si è scoperto provenire  da una famiglia di ceto medio-alto.

 Il suo viaggio alla volta dell'Italia sarebbe iniziato dalle coste libiche con altre 400 persone pur di esaudire i suoi sogni nel cassetto di approdare nel Bel Paese. Bel Paese, ormai, solo per chi non è italiano. Dopo le dimissioni dall'ospedale la giovane ha fatto rientro nella struttura d'accoglienza a cui è stata destinata.

Potrà a nostre spese ritornare presto a fare la sua vita di sempre, benchè,  avrà numerosa concorrenza, sbarcata in Italia....

Nessuno la rispedirà indietro, benchè come profuga sia falsa come una moneta da tre euro….

Avanti, c'è posto per tutti ! Paga Pantalone ! 

Dopo la traversata marina : On the road again…..Benvenuta “ profuga” nella terra di Bengodi….

E i terremotati italiani restano a guardare ( le stelle ).


Observer