venerdì 9 febbraio 2018

EDIZIONI DELLA LANTERNA : GLI OLOCAUSTI DIMENTICATI


Una delle sezioni più lette di questo blog a più mani è quella dedicata agli olocausti dimenticati, cioè a quelle pagine orribili e sanguinarie della storia che i media, politicamente accordati all’ unisono, preferiscono dimenticare, gonfiando la grancassa al solo olocausto che produce lauto business… e ritengo superfluo spiegare di quale si tratta.. questo orribile business  su morti veri e su morti presunti e su morti inventati, ingenera ormai disgusto nella gente, appare come una saga horror dai contorni  spesso inattendibili ,  ed ingenera la sensazione che tutti gli altri dolorosi eccidi che hanno contrassegnato la storia moderna ( e in genere la storia dell’ uomo) siano banalità di fronte al solo, unico, inimitabile olocausto, di fronte al quale tutti gli altri sono morti di serie B….. ingenera anche il sospetto che , chi può contare nel suo clan o tribù più morti ammazzati degli altri , acquisisce una sorta di bonus per ammazzare  impunemente a sua volta altre persone e altri popoli, una sorta di licenza di uccidere ……..

La industria dell’ olocausto , ingenera una apologia della legge del taglione, amplificata a livello planetario e il sentimento civile  di pietas verso tutti i morti, si tramuta in sentimento di orrore, quasi che i morti esigessero altri morti e la contabilità dell’ orrore ( spesso amplificata,  ad uso di tanti contabili della morte ), diviene un ‘ arma carica  perennemente puntata verso i vivi : assistiamo ad un profondo ritorno alla barbarie,  una sorte di perenne notte dei defunti.

Per non dimenticare, invece,  i poveri  defunti di serie B, ma che appartengono alla nostra storia e alla storia dei vinti , per non dimenticare i defunti che per essere ricordati non richiedono il sangue dei vivi, le edizioni della Lanterna hanno dedicato   a questi eccidi dimenticati un volume che raccoglie gli scritti pubblicati su questo blog nella sua sezione storica : si tratta di una antologia dolorosa che, senza pretesa di  essere una pietra miliare della storiografia, sarà invece caleidoscopio di  tragedie autentiche, dimenticate dalla storiografia ad una dimensione dei tamburini di un certo olocausto…

E'  un libro utilissimo da regalare ai giovani in occasione di date nefaste come il 25 aprile, il 2 giugno o nel giorno in cui si celebra in tecnhicolor l’ olocausto caro ad una certa industria che utilizza i defunti per ammazzare e ricattare  i vivi.

Noi invece ricordiamo  gli eccidi della storia affinchè si preghi per i defunti e perché si dimentichi la levantina legge del taglione. Questa è la differenza fra la nostra civiltà euro – cristiana rispetto a chi si alimenta al sangue della  industria dell’ olocausto.

Il link ufficiale di questo libro, da cliccare per avere altre informazioni sul testo e per acquistarlo ( è possibole farlo solo via web, pur essendo un libro cartaceo, non un ebook) è il seguente :

http://www.lulu.com/shop/a-cura-di-edoardo-longo/olocausti-dimenticati/paperback/product-22659156.html


Ricordiamo , inoltre, che le Edizioni della Lanterna dedicano molti libri alla storia dimenticata e il catalogo degli stessi può essere consultato a  questo link :



Edizioni della Lanterna