venerdì 29 aprile 2011

COLLEZIONISTA DI ASSOLUZIONI

Ennesima assoluzione per l' avvocato Edoardo Longo, vittima di un killeraggio indecente da parte della procura di Pordenone, che da oltre dieci anni lo bombarda con gragnuole di processi penali infondati e prestestuosi. Questa, se non siamo errati, dovrebbe essere la quarantesima assoluzione, o giù di lì.....

L' articolo che pubblichiamo qui a lato ( tratto  da Il Messaggero Veneto, pagina IIII della edizione di Pordenone, in data 29 aprile, 2011 ), sintetizza efficacemente la vicenda.

Alcune righe di commento si rendono necessarie per rendere edotta l' opinione pubblica di alcuni vergognosi retroscena della ennesima accusa farsa imbastita da una procura, quella di Pordenone, che è una autentica vergogna nazionale.

1. un processo senza querela.

Correttamente, il giudice dott.ssa Biasutti, ha pronunciato una sentenza di non luogo a procedere perchè per i fatti oggetto del processo non era mai stata sporta querela. I fatti risalgono al 2006... c'è da chiedersi perchè il pubblico ministero abbia perseguitato una persona per 5 anni, senza che fosse legittimato a procedere. C'è da chiedersi come mai un pubblico ministero abbia addirittura chiesto il rinvio a giudizio in caso evidente di improcedibilità. C' qualcuno in Italia che ha ancora il coraggio di opporsi aduna riforma della giustizia che preveda la punizione attraverso il risarcimento danni e la radiazione dall' ordine giudiziario di pubblici  ministeri che agiscano in questo modo , in totale disprezzo della legalità e per puro odio e accanimento nei confronti di un cittadino di questa bella repubblica ?

2. la tattica delle " scatole cinesi".

Il giornalista del Messaggero Veneto scrive giustamente che tale accusa sarebbe sortita nell' ambito di altro procedimento penale a mio carico. E' giusto riflettere un momento. Anche dall' altro procedimento penale venni assolto ( con sentenza del medesimo giudice dott.ssa Monica Biasutti che rintuzzò senza mezzi termini il pubblico  ministero che aveva chiesto addirittrura due anni di carcere per una accusa platealmente assurda ! ). Per inciso, un commento a questa prima assoluzione può essere letto cliccando questo LINK  

Siamo di fronte alla abietta tattica giudiziaria delle scatole cinesi, cioè a quel metodo usato da procure senza scrupoli ( e senza rispetto per la legalità) che consiste nell' usare lo strumento penale non per perseguire reati ( che non ci sono ) ma per seppellire una persona di processi infondati : con questo metodo, ogniqualvolta in un processo si profila l' assoluzione dell' imputato, immediatamente il pubblico ministero seviziatore si affretta ad aprire , quasi per partenogenesi, un nuovo processo penale dal processo in corso di assoluzione.

Nel caso del sottoscritto questo metodo è stato applicato con estrema larghezza di mezzi ed accanimento. L' esistenza di questa strategia delle scatole cinesi, applicata vieppiù al sottoscritto, mi è stata confermata anche da un funzionario di polizia di Pordenone che intendo lasciare anonimo per intuibili ragioni. Il metodo è altamente immorale ed illegale, perchè postula nel pubblico ministero che lo applica la perfetta coscienza dell' uso distorto del processo penale, e la consapevolezza di stare perseguitando un innocente.

3. una vecchia conoscenza : Il pubblico ministero Annita Sorti....

Come riporta il Messaggero Veneto, il pubblico ministero di questo processo  era  quella Annita Sorti che da anni ha fatto la sua ragione di vita quella di distruggere il sottoscritto.  leggasi il memoriale da me pubblicato recentemente  ( LINK. ).

 E' ora quindi che pubblichi dei nuovi commenti sui rapporti di questo pubblico ministero con gli ambienti ultrasionisti delLa base militare USA di Aviano ( PN ) di cui è comandante onorario, in barba di principio di indipendenza ed autonomia della magistratura.

Evidentemente certi magistrati  hanno una strana idea della autonomia del giudici :  intendono l' autonomia come autonomia dalla legge e magari anche dallo Stato  nazionale, ma si sentono autonomi mettendosi al servizio di uno  Stato  straniero.....  Eppure lo Stato italiano li paga già molto bene... anche troppo, per come lavorano.....

4. La sconfessione del " sicofante " di turno...

Questo pubblico ministero, come già quel bel soggetto che ha diretto con lei la procura di Pordenone fino a pochi mesi fa , non riescono a " lavorare " senza appoggiarsi a qualche " sicofante" , cioè a qualche accusatore compiacente su cui fondare le loro accuse più bieche ed infondate. ( cfr. anche il mio testo sull' argomento ).

Nella vicenda in oggetto il loro testimone è stato sconfessato in udienza da altro testimone ( della Difesa , egregiamente svolta dall' avvocato Sandra Cisilino )  che lo ha smentito in modo inoppugnabile.

Quest' ultimo testimone della Difesa,  era un alto dirigente del Ministero della Giustizia - dipartimento penitenziario - e la sua attendibilità è indiscutibilmente altissima , tanto da aver senz' altro motivato il Giudice nella giusta  sentenza assolutoria finale.

Orbene, l' uso disinvolto di certe di Procure nell' introdurre in giudizio delle false testimonianze, deve finire. Per questa intuibile ragione, sarà con estremo piacere che nelle prossime settimane andrò a sporgere denuncia per falsa testimonianza nei riguardi dell' ennesimo testimone mendace coccolato dalla procura di Pordenone. Quello che dispiace è che non correrà alcun rischio : la mia querela finirà sicuramente sul tavolo dello stesso pubblico ministero che ne ha stimolato le false dicharazioni e finirà archiviata.... come spesso succede alla giustizia, in quel di Pordenone ..... con lodevoli eccezioni, come la sentenza che qui abbiamo commentato. ma si sa ... l' eccezione conferma la regola .... .

Avvocato Edoardo Longo


venerdì 22 aprile 2011

sconto 20 % sui libri delle edizioni Edoardo Longo


Utilizza il codice OPLA305 al momento del pagamento per ottenere lo sconto del 20% sull'ordine. Risparmio massimo con la promozione di 250€. Sono escluse le spese di spedizione e l'IVA. È possibile utilizzare un solo codice promozionale per account ed il buono sconto non può essere utilizzato con altri sconti. Questa incredibile offerta scade il 26 Aprile 2011 alle 23.59, non perdere tempo! Per quanto improbabile, ci riserviamo il diritto di modificare o annullare l'offerta in qualsiasi momento ed il buono sconto È nullo dove non consentito. Questo buono sconto È valido solo in Euro.

Per fruire dello sconto, digitare il codice nell' apposito form al momento del pagamento, dopo aver selezionato i titoli scegliendoli da : http://stores.lulu.com/antizog

mercoledì 20 aprile 2011

Il non - ebreo nella letteratura rabbinica

UNA NOVITA' LIBRARIA DELLE EDIZIONI EDOARDO LONGO. PUBBLICATA PER LA PRIMA VOLTA IN MODO INTEGRALE LA CONSULENZA DI PARTE DEL PROF. GIAN PIO MATTOGNO AL PROCESSO " HOLY WAR AGAINST ZOG". COMPLETA DI DOCUMENTI ORIGINARI, ANCHE IN LINGUA EBRAICA.


Un testo revisionista e di raro spessore culturale. la famosa consulenza giudiziaria redatta dal prof. Gian Pio Mattogno nel corso del processo " holy war against zog" e depositata dapprima avanti al tribunale di Pontedera e poi avanti alla Corte di Appello di Firenze.
Una documentatissima ricerca su fonti giudaiche di prima mano sulla visione del non - ebreo in questa religione. le radici esclusivistiche, discriminatorie e razziste del giudaismo rabbinico che considera il non - ebreo come un non - uomo, privo di diritti e dignità umana e spirituale.
 Il testo è edito per la prima volta unitamente ai documenti e alla fonti, anche ebraiche, su cui la consulenza si basa.
Ampia bibliografia.iconografia accurata. Nota introduttiva dell' avvocato Edoardo Longo sui retroscena sconvolgenti del processo e del tentativo di sabotare la testimonianza e consulenza del prof. Mattogno.
Per saperne di più ed acquistare il libro, cliccare :
http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/il-non---ebreo-nella-letteratura-rabbinica/15527856

Il libro fa parte di una collana di testi dedicata al caso holy war against zog che si pone l' obiettivo di sensibilizzare l' opinione pubblica sullo sconvolgimento che la parte della magistratura italiana asservita alla lobby ebraica sta effettuando in danno dello stato di legalità e delle libertà democratiche fondamentali.

Questo testo, che pubblica la consulenza giudiziaria di parte prodotta in giudizio, segue altri due volumi della stessa collana : quello intitolato la legge " Mancino", una legge liberticida ( che ripropone la densa eccezione di anticostituzionalità sollevata al processo ) e il volume la Costituzione sfregiata che costituisce un articolato commento alla sentenza conclusiva del processo pronunciata dalla Corte di Cassazione.

Quest' utimo  testo esamina anche le frodi processuali effettuate dalla magistratura per giungere ad un verdetto di condanna.

Sono in programma anche altri testi : uno dedicato ad una analisi del caso holy war, un altro che raccoglie in forma antologica le proposizioni dei pensieri da non pensare censurati e processati dalla magistratura legata al B.nai-B.rith ( fra cui le pagine del Vangelo ! ) ed un ultimo volume dedicato ai profili per una revisione del processo.

venerdì 15 aprile 2011

scheda dello Studio Legale Longo

STUDIO LEGALE LONGO.

DA 27 ANNI AL SERVIZIO DEI DIRITTI CONCUSSI DALL' ARROGANZA DEL POTERE.



Aggiornato il sito dello STUDIO LEGALE LONGO con una presentazione dello Studio Legale, uno degli studi " storici " di Pordenone, poichè è attivo fin dal 1984.


La presentazione, pubblicata sulla bacheca del sito, può anche essere letta e scaricata cliccando qui :

giovedì 14 aprile 2011

Toghe e forchette

TOGHE E FORCHETTE.

LA GIUSTIZIA SECONDO L' ORDINE FORENSE.


Concludiamo con questo libro la lunga carrellata dedicata alle opere scritte dall' avvocato Edoardo Longo, siano esse  ancora reperibili sul mercato, riproposte o ormai  esaurite ed introvabili, come questa.

Toghe e forchette  ha  letteralmente fatto divampare un putiferio, scatenando una vera e propria "caccia all' uomo" nei confronti del suo presunto autore e ha reso folle di Odio l' intiero palazzo di giustizia di Pordenone , per aver 'offeso' i 'camerieri' in toga forense dei potenti Signori degli Ermellini, la casta giudiziaria e le sue 'connection' politico-affaristiche.

Il libro è una documentata analisi della aggressione nei confronti dell' avvocato Edoardo Longo ordita negli anni ' 90 dai poteri forti e dalla lobby del "pianto che paga", e commissionata ai suddetti 'camerieri' dell' ordine forense.

Una ampia recensione, ad opera di un centro sociale comunista ostile a "Robin Hood" ( l' autore del libro )  si può leggere at : http://www.ecn.org/gatanegra/antifa/dossier/TOGHE.html -

Molte altre recensioni a questo richiestissimo libro possono essere lette  in una agile dispensa in formato pdf e possono essere scaricate da questo link :


tutto quello che si può trovare su internet circa questo libro e il relativo processo, sarà consultabile a breve su questa pagina, dedicata al " libro maledetto" :

http://www.facebook.com/pages/Toghe-forchette/105545312827533


 Il libro è attualmente introvabile, dopo un sordido accordo intercorso  circa dieci anni fa  fra l'ordine forense di Pordenone e l'editore ed il suo gruppuscolo politico ( Movimento Fascismo & Libertà ) in cui l' ordine forense si impegnava a non perseguire legalmente l'editore per aver pubblicato tale libro e in cambio l'editore e il suo Movimento si sarebbero impegnati ad accusare in sede penale  l'avvocato Edoardo Longo di esserne l'autore, oltre ad impegnarsi a far sparire il libro dalla circolazione e a impedire che all'avvocato Longo venissero concessi per il futuro spazi politici per i suoi scritti.

L'accordo venne "rispettato" da ambo i compari, con reciproca soddisfazione e con l' accordo tacito evidente di " tenere la bocca chiusa " .... ( scusate se vomito...).

 E' stato a lungo  pendente un allucinante processo contro il presunto autore del libro, ed è in programma la pubblicazione di un libro contenente i resconti delle varie udienze avanti al tribunale di Pordenone, costellate da illegalità giudiziarie stomachevoli .

Il processo non è per il vero ancora finito, in quanto l' avvocato Longo è ricorso avanti alla Suprema Corte di  Cassazione impugnando una sentenza di prescrizione e chiedendo che la Corte si pronunci espressamente sulle illegalità del modo di procedere tenuto dal tribunale di Pordenone in primo grado e costellato da violazioni della legge sistematiche e volte a precludere ogni esercizio della difesa. In materia delicata di libertà di espressione e di opinione, non si può permettere, in alcun modo, una giurisprudenza di tipo stalinista e antidemocratica, come quella espressa dal tribunale di Pordenone e dal giudice Chiaradia.

Una densa carrellata di questo rigurgito di illegalità da sapore stalinista è stata espressa dall' esposto  avanzato dall' imputato al presidente del tribunale di Pordenone che è leggibile/scaricabile cliccando il seguente link :


Toghe e forchette  non è più reperibile da anni, poichè l'editore lo ha tolto dal mercato ( e  ha accusato l'avvocato Longo, come da accordi ).  ma, come dice un antico proverbio, chi cerca trova ....




Qui sopra abbiamo riportato la locandina del Convegno Nazionale di presentazione del libro, patrocinato dalla associazione per la giustizia e il diritto Enzo Tortora.

Di seguito una fotografia del riuscitissimo ed afofllatissimo convegno. Al tavolo dei relatori , da sinistra :L' avvocato Lupis, il prof. Paolo Signorelli ( recentemente scomparso ) , Alessandro Mereu della Comunità Militante di Viterbo, l' avvocato Edoardo Longo. Che del libro era molto informato. E non solo di quello ....


lunedì 11 aprile 2011

consulenze legali on line

CONSULENZE LEGALI ON LINE.



E' stato completato l' allestimento del sito dello STUDIO LEGALE LONGO, molto aggiornato e graficamente migliorato rispetto alla precedente versione. fra le varie novità, ricordiamo la pagina delle CONSULENZE LEGALI ON LINE, molto richiesta in questi tempi di modernizzazione dei servizi di uno Studio legale. Per saperne di più, si può cliccare il seguente link, che collega alla relativa pagina del sito :



oppure, cliccare questo link e aprire direttamente il file delle istruzioni :


Dopo questo blog, verrà allestito, un poco alla volta, anche quello delle EDIZIONI EDOARDO LONGO, da tempo preannunciato e che porta il mdessimo nome della precedente versione : LO SCAFFALE :



nel frattempo, abbiamo qui quasi completato di riportare le note, commenti, recensioni, dei libri di cui abbiamo parlato nel vecchio " Scaffale".