lunedì 17 gennaio 2011

DOCUMENTI/tribunale di Pordenone incompetente

ECCEZIONE DI INCOMPETENZA PER TERRITORIO DEL TRIBUNALE DI PORDENONE.

La procura di Pordenone, in singolare sinergia con l' aggressione nazionale che la lobby ebraica sta conducendo agli intellettuali revisionisti italiani, ha violentemente aggredito l' avvocato Edoardo Longo durante la scorsa estate. Sulla vicenda, potete consultare i documenti e i comunicati di solidarietà pubblicati nella sezione del sito intitolata cronache di Forcolandia, nonchè la omonima pagina Facebook.

In più occasioni, la Corte di Cassazione ha dichiarato nulla questa operazione poliziesca ammantata da pretesti giudiziari fasulli , come già abbiamo scritto in questo sito.

Abbiamo deciso di pubblicare sulla vicenda  molto documenti che la procura di Pordenone vuole nascondere, per rendere palese questa operazione di Polizia del Pensiero.

Cominciamo ora con il pubblicare il testo integrale della eccezione di incompetenza per territorio del tribunale di Pordenone nel procedimento de quo.

Dopo mesi che l' eccezione è stata regolramente depositata, il tribunale di Pordenone , ha completamente omesso di decidere, per il forte imbarazzo di aver fatto arrestare un professionista ( poi liberato dal tribunale della libertà ), e di averne illegalmente sequestrato lo Studio per oltre 70 ( ! ) giorni, senza avere neppure la competenza territoriale per farlo !

il fatto è gravissimo e dà l' idea del degrado della magistratura in Italia. Il testo della eccezione può essere scaricato cliccando :



Questo testo è  la seconda versione, ampliata, depositata presso il tribunale di Pordenone in data 22 settembre 2011. 



comitato dei sostenitori del sito " ANTIZOG"


martedì 11 gennaio 2011

COME ACQUISTARE I LIBRI DELLE EDIZIONI EDOARDO LONGO

COME ACQUISTARE I LIBRI DELLE EDIZIONI EDOARDO LONGO.

Voglio qui rispondere ai vari lettori del blog che mi chiedono come acquistare i libri delle mie Edizioni . Nulla di più facile, tenendo conto che l' acquisto può, per ora, essere effettuato solo per corrispondenza e tramite web.

Comincio con lo spezzare una lancia a favore della tecnologia informatica che ha reso possibile in questi anni una vera rivoluzione in materia editoriale. fino a non molto anni fa era impossibile superare la censura imposta dagli editori ( piccoli o grandi ) verso testi politici controcorrente e osteggiati dalla dittatura del Pensiero Unico. Gli editori tradizionali son sempre stati legati mani e piedi dalle catene di distribuzione libraria : infatti, sono queste a decidere se e quali libri immettere sul mercato, in base alle direttive che ricevono dai grossi monopoli e dai loro sponsors politici.

Se un libro viene boicottato dalla distribuzione, il suo editore può rassegnarsi alla fame o a cambiare trend edtoriale optando per uno meno scomodo. A fare le spese di questo congegno perverso di controllo sulla diffusione delle idee sono sempre stati i libri " politically incorrects", da sempre sabotati, anche da editori ritenuti controcorrente. Ne so qualcosa io ....

Oggi tutto questo appartiene ai ricordi di una epoca oscurantista e medievale. L' informatica permette a tutti di editare libri, con una grafica anche di pregio, che nulla ha da invidiare alla composizioni tipografiche, anzi. Il tutto, poi , a costi estremamente ridotti se non inesistenti.

E non è il solo vantaggio fornito dalla informatica. Esistono case editrici - stampatrici che si fanno carico di editare i libri che vengono loro forniti con un semplice " clic " del computer e a metterli in distribuzione attraverso internet, e bypassando così il sistema di strangolamento editoriale imposto dalle catene distributrici.

Con una mirata pubblicità sul web si supera quindi sia lo strangolamento delle catene distributrici, sia la mafia editoriale delle recensioni- segnalazioni dei libri, che finisce sempre con il danneggiare ed escludere i testi incorrects.

Informatica e web realizzano concretamente il valore ineludibile della libertà di diffusione del pensiero. Non a caso, le lobbies che odiano tale libertà attaccano con ogni pretesto tale libertà di espressione, in primis la unghiuta lobby di quellli de " il pianto che paga " ....

Anche le mie edizioni seguono questa impostazione e al momento sono in vendita solo con questa metodologia. Che può essere anche sufficiente, se si consideri che il maggior tipo di transazioni commerciali  che avvengono sul web sono per l' acquisto proprio di libri ...

In sostanza, l' acquisto librario sul web è il sistema di diffusione del futuro, considerando che il Lettore più motivato sa cosa cercare e sul web lo trova senza passare attraverso librai che  con fatica reperiscono libri fuori dai grossi circuiti commericali, a causa dello scarso guadagno rispetto alle spese di ricerca e ai costi giugulatori imposti dai distributori monopolistici.

se il Lettore è giunto a consultare un blog, è senz' altro in grado di acquistare i libri su internet. Non sono richieste particolari cognizioni tecniche.

Comunque, qualche consiglio è sempre opportuno.

Innanzi tutto, non c'è da impegnare nell' acquisto una carta di credito bancaria, per ovvie ragioni di sicurezza. Molto, molto meglio, il metodo di pagamento più usato da tutti : quello della " carta prepagata poste pay di Poste Italiane ".

Questa carta di credito prepagata può essere acquistata in ogni sportello postale ed è molto pratica per gli acquisti su internet : si " carica " con la somma che si versa in posta e si è quindi sicuri che, in ogni caso, nessun pirata potrà mai piratatare più di quella somma, in nessun caso. Nè si espongono dati riservati bancari di nessun tipo.  Quando si è consumato il badget versato, si può fare un altro versamento in posta per gli acquisti successivi.

Il metodo è di facile utilizzo ed è di estrema sicurezza. Inoltre, il sito commerciale che vende i  miei libri , effettua le transazioni su pagine protette e sicure, come è evidente. trattasi comunque della più grossa e seria ditta di vendita di libri on line ed è assolutamente rispettabile. Si può essere sicuri oltre ogni ragionevole dubbio.

E' necessario iscriversi al sito ( http://www.lulu.com/ ) per effettuare gli acquisti, ma questa è una prassi comune in tutti i siti di compravendita ed è anche garanzia di sicurezza e non deve inquietare nessuno : non c'è alcun " grande fratello " che origlia dietro il sito .....

Il metodo per l' acquisto è semplicissimo. Innanzi tutto ci si collega  con la pagina del Catalogo delle edizioni :


Successivamente, scorrendo il catalogo con le recensioni, si sceglie il  libro da acquistare. Poniamo si voglia acquistare  " magistratura criminale "  ( che è uno dei testi più interessanti a mio avviso  e di cui a lato riproduco la copertina ) . Si clicca allora il titolo del libro che è interattivo ed è il seguente , per esempio :


Compare la scheda del singolo libro.

Si possono anche leggere le prime dodici pagile del libro, per avere una ulteriore idea sul testo, cliccando il link interattivo " anteprima ". Fatta la scelta, allora per acquistare si deve cliccare il pulsante a destra dal titolo " aggiungi al carrello " .

Comparirà la pagina con il modulo per gli acquisti ( vi sarete intanto iscritti al sito http://www.lulu.com/ per poter accedervi ), che compilerete, scegliendo anche il modo di spedizione a casa vostra del libro ( tramite corriere, posta ordinaria ) e  fruendo anche degli sconti in vigore al momento dell' acquisto  indicando il " codice sconto "nella apposita casella ( per essere informati sugli sconti in vigore, consultate questo blog ). 

 Compilato il modulo con il nr della carta prepagata ( che rimane ultrariservato e protetto, state tranquilli ! ) , date l' ok all' ordine e l' acquisto è fatto. Riceverete i libri all' indirizzo che indicherete e con le modalità postali prescente.

Più facile che andare in libreria, no ?

 E tenete in considerazione anche che questi libri in libreria non li trovate, e che il loro costo è mediamente sceso del 50 % rispetto al 2010.

Facile e conveniente quindi, oltre che una salutare lettura proibita dalle centrali del Pensiero Unico. E un contributo alla editoria controcorrente, con il quale saranno stampati altri libri ....

mercoledì 5 gennaio 2011

lettera aperta dell' avvocato Longo ai Colleghi di Pordenone

LETTERA APERTA DELL' AVVOCATO LONGO AI COLLEGHI DELLA SUA CITTA'.

Abbiamo pubblicato la lettera aperta che l' avvocato Edoardo Longo ha inviato ai Colleghi della sua città, per informarli dell' avvenuto annullamento da parte della Corte di Cassazione della operazione di pulizia etnica della procura nei suoi confronti.

Il documento  è scaricabile cliccando

lunedì 3 gennaio 2011

il volto oscuro della democrazia

IL VOLTO OSCURO DELLA DEMOCRAZIA.

una novità editoriale delle Edizioni Edoardo Longo.

Sei saggi con un filo conduttore : il fallimento della idea democratica e delle istituzioni che dovevano garantirla e realizzarla, in primis il fallimento irreversibile della giustizia in Italia. Esperienze tratte dalla tragica realtà dei processi politici in Italia, dal degrado di una politica asservita ai poteri forti transazionali. Un testo che unisce rigore analitico, alla forza delle argomentazioni tratte dalla realtà. Se la " democrazia è morta", il regicidio è opera delle medesime istituzioni democratiche. Una analisi revisionista controcorrente, sul filo di concretezza sconvolgente.

L' antologia è composta di saggi che hanno avuto larga notorietà al loro primo apparire e che qui richiamiamo.
Incominciamo dal testo la runa del lupo : Un commosso ricordo, in parte autobiografico, della giovane destra degli anni '70, fra giovenutù missina e radicalismo extraparlamentare. Considerazioni sulla cruenta repressione giudiziaria nei confronti di Terza Posizione e sul martirio del giovane De Angelis, massacrato in carcere dalla polizia di Stato.  Il testo è stato pubblicato nel 1999 quale introduzione al libro a più mani dal titolo "La rivoluzione è come il vento", edizioni Sentinella d'Italia, Monfalcone. Autori del libro a più mani sono Marcello de Angelis, Roberto Fiore, Gabriele Adinolfi e il testo si presenta come un lungo memoriale in difesa del movimento politico di Terza Posizione, attaccato dalla magistratura e dai media e sciolto dal ministero degli Interni nel 1980. La stesura di questo testo risale all' epoca e viene così descritta dagli Autori : "Proposta per una risposta collegiale alle accuse mosse contro il movimento di opposizione radicale 'Terza Posizione'. Questo libro è stato ritirato dalla diffusione poco dopo la stampa ed ora è introvabile.  Ricordiamo anche Il volto oscuro della democrazia : La democrazia è un mostro che predica la distruzione e la discriminazione dei 'fascisti' fin dalla sua carta di fondazione, fondata sul sangue di una guerra civile fratricida. Alla radice dei processi politici 'democratici' vi è questo Odio intollerante. Il testo contiene anche considerazioni sui processi politici dell' ordine forense e la loro origine ideologica che viene identificata nei programmi dei  Protocolli dei Savi Anziani di Sion. ( Il testo è la introduzione al libro del sottoscritto : " Toghe criminali. Una storia di ordinaria ingiustizia 'democratica' ", Verona, 2001).la tesi di fondo di questo scritto è stata la relazione tenuta dall' autore al Convegno del Fronte Sociale Nazionale tenutosi nel 2003  a Trieste, in occasione della infausta ricorrenza della vittoria della fazione "democratica" nella guerra civile del 1944-45.

Inoltre lo scritto Uno Stato di guerra : Il discorso tenuto dall'avvocato Edoardo Longo nel settembre 2001 al convegno del Fronte veneto Skinheads "Ritorno a  Camelot" tenutosi in località Revine Lago ( Treviso ).  Considerazioni sulle strategie illegali perseguite dalla magistratura 'democratica' per aggredire il dissenso politico di Estrema Destra. Sempre attualissimo ( pubblicato sul numero monografico del 2001 dedicato al Convegno dalla Rivista ' l'Inferocito" dal titolo del Convegno "Ritorno a Camelot"). Il discorso ripercorre alcune tappe della aggressione giudiziaria al dissenso politico identitario : dal processo al Fronte Nazionale di Franco Freda, alla aberrante prassi delle "perizie" ideologiche per identificare il tasso di "nazismo" e "ostilità alle istituzioni democratiche", sulla cui base sono state comminate violente  condanne penali a dissidenti politici, passando attraverso l ' uso illegale della carcerazione preventiva per reati d'opinione. Il testo contiene anche  la prefigurazione di un nuovo scenario repressivo  che si sarebbe realizzato di lì a poco a Venezia, ad opera del pubblico ministero Felice Casson, ora deputato della sinistra. Insomma : le tappe sinistre della dittatura di Forcolandia in nome della "democrazia" delle Manette e delle Libertà Negate. Immancanbile il famosissimo scritto su il " caso Holy war" dal titolo prima che scenda il buio : Una ampia presentazione del "caso holy war against ZOG" che mette in pericolo la libertà di pensiero in Occidente, su pressione della lobby giudaica. Il testo contiene il saggio di presentazione della vicenda giudiziario dal titolo " prima che scenda il buio" che nel corso del 2004 venne pubblicato dalle testate "Il Popolo d'Italia", " Courrier du continent", "Avanguardia". Sul sito Antizog vi è una sezione dedicata a questo processo.  Inoltre , le catene della democrazia : Il testo costituisce la introduzione al volume di Ga. Amaudruz "riflessioni di un prigioniero" che è il diario politico scritto durante la carcerazione inferta all' autore dalla "illiberaldemocrazia" elvetica alla giudaica per aver scritto un articolo in cui Amaudruz dubitava della veridicità dell' olocausto. Amaduruz patì il carcere per oltre tre mesi, in un istituto di massima sicurezza ad oltre ottanta anni di età.  La Introduzione al suo diario è stata pubblicata da Ciaoeuropa, Il Popolo d'Italia, Courrier du Continent.  Il medesimo testo, con alcune varienti, è stato pubblicato anche nel 2009 in lingua francese nel volume di autori vari  " Pire que les  chambres a gaz ! " ( dedicato  ai processi contro i revisionisti ). Per concludere, ricordiamo anche il saggio leggi di guerra e guerra alle leggi : Il testo della relazione inviata nel 1994 dall'avvocato Edoardo longo ad un convegno politico inglese organizzato da una corrente interna della Fimma tricolore- MSFT che successivamente darà vita al movimento politico di Forza Nuova. Il pirmo scritto contro le leggi liberticide in Italia elaborato dall' autore. (Il testo fu poi pubblicato dalle riviste Sentinella d' Italia e Courrier du Continent lo stesso anno). Il testo di questa relazione divenne poi l' argomento per una serie di apprezzate conferenze dell' autore organizzate da vari movimenti quali  Forza Nuova, Azione Giovani e Fascismo e Libertà, all'epoca in cui era ancora una corrente interna del Movimento Sociale Italiano , corrente  fondata  dall' onorevole Giorgio Pisanò e dall' onorevole Gastone Parigi.

Per acquistare il volume, cliccare il seguente link :